Orizzonti #46 – Frank Horvat

“Orizzonti #46”

Frank Horvat

“La fotografia è fatta essenzialmente di tempo. Penso spesso che ciò che mostriamo è un punto nel tempo, più che una finestra sullo spazio.”

Così definì la fotografia Frank Horvat fotografo italiano, conosciuto per le sue fotografie di moda, pubblicate tra la metà degli anni cinquanta e la fine degli anni ottanta. Classe 1928, nato ad Abbazia, Croazia, si trasferisce in Svizzera durante la seconda guerra mondiale; è qui che all’età di diciassette anni scambia la sua collezione di francobolli per una 35 mm (la sua prima macchina fotografica).

Dopo gli studi d’arte a Milano e primi lavori come fotografo freelance per magazine italiani, si trasferisce a Parigi dove continua a lavorare fotografando modelle per diverse riviste tra cui Vogue e Harper’s Bazaar.

Fin da subito si discosta dai canoni tradizionali della moda utilizzando macchine fotografiche Leica e successivamente è tra i primi a usare programmi di editing, in particolar modo umanizzando la modella eliminandone l’aspetto artificioso dovuto a trucchi e parrucche e anche  evitando il far rivolgere lo sguardo della modella all’obiettivo, essendo egli in disaccordo con l’idea di altri fotografi (come Henri Cartier-Bresson), che ritenevano gli occhi lo specchio dell’anima.

“Le riviste pubblicavano le mie fotografie perchè il prêt-à-porter pretendeva immagini più realistiche e le caporedattrici cominciavano a capire.”

L’innovazione che gli viene maggiormente attribuita è quella di aver portato le modelle fuori dal set.

“Il voyeurismo del fotografo può essere rapido e indolore senza per questo cessare di essere un rapporto a senso unico.” Con il termine voyeurismo, Horvat si riferisce al desiderio del fotografo di entrare in empatia con il soggetto, possedere con lo sguardo il modello. Durante la sua lunga carriera, Frank Horvat  si è occupato anche di fotogiornalismo, paesaggi, ritratti, natura e scultura.

Sito Web:

Frank Horvat

Testo: Gabriele Grillo – Cristian Fiore – Grazia Mundo

© All Pictures property of Frank Horvat 

Condividi: